Viaggio negli USA – Cambiare Euro in Dollari, dove conviene?

Pronti ad andare negli Stati Uniti, sia che si parta per New York, Los Angeles, Miami o Las Vegas, la domanda è sempre la stessa, dove conviene cambiare gli Euro in Dollari? Meglio portare i Dollari in contanti dall‘Italia o cambiare i soldi in Usa? Contanti, Carta di Credito, PostePay quali sono le spese?

Alcune dritte su come risparmiare e cosa aspettarsi quando si paga negli Stati Uniti e come WeSwap può semplificare i pagamenti in Dollari.

Cambiare Euro in Dollari in Italia

In linea di massima sarebbe più conveniente prelevare contanti in un ATM negli Stati Uniti ma molti preferiscono partire almeno con un paio di centinaia di dollari in tasca.

Banca

Le banche Italiane sono solite pubblicare un prezzo di cambio in filiale ed è possibile prenotare e acquistare dollari nelle filiali locali. Bisogna però tenere conto che il cambio che verrà fatto dalla banca sarà maggiorato, anche del 7%, rispetto al reale tasso di cambio interbancario e che si aggiungono delle spese fisse fino a 10 Euro. Conviene sempre verificare con la filiale e calcolare lo spread che la banca si prende.

Le Poste Italiane

Molte filiali delle Poste Italiane permettono di acquistare dollari su prenotazione, ci sono delle spese fisse di 5 Euro e il tasso di cambio si aggira fino al 2 %.

Bureaux de change

Spesso i Bureaux de Change e Money Exchange mostrano delle tabelle di cambio con due valori: prezzo di acquisto e di vendita. Il prezzo di cambio di vendita sarà sempre superiore a quello a cui si acquista e gli uffici di cambio hanno commissioni molto alte che possono raggiungere anche il 18 %.

Utilizzare le carte di pagamento italiane negli USA

Portare una carta di credito per i pagamenti e una carta prepagata o bancomat per i contanti è la scelta preferibile per pagare negli Stati Uniti.

Carte di Credito

Le carte di credito italiane e le carte di credito prepagate sono il metodo di pagamento più utilizzato quando si tratta di pagare all’estero. Sono anche uno strumento essenziale se bisogna lasciare un deposito per un’auto in noleggio o la caparra di un hotel.

A differenza che in Italia, negli Stati Uniti è possibile comprare pure una Coca Cola in carta di credito.

E’ essenziale che la carta sia nominativa e abbia impresso Nome e Cognome, spesso le carte prepagate quali alcune carte ricaricabili PostePay non vengono accettate anche per questo motivo. Per grandi importi potrebbe venir richiesto di mostrare un documento di identità.

Alcune Carte di Credito Italiane (Visa e MasterCard) in media hanno commissioni di cambio valuta intorno all’1.5 % per i pagamenti, ma conviene sempre verificare i Termini e Condizioni con la carta di credito in proprio possesso. Le carte di credito possono essere vantaggiose per pagamenti in diverse valute ma al contrario risultano dispendiose per i prelievi bancomat in cui si possono raggiungere facilmente anche il 4 % di commissioni quindi non è la soluzione se si vogliono ritirare contanti.

Carte di credito Prepagate e Carte Bancomat (Debit Cards) negli Stati Uniti

Oltre alle carte prepagate esistono due tipi di carte Bancomat in Italia: il Vpay e il Cirrus Maestro.

Vpay funziona solo in Europa quindi le alternative sono utilizzare una carta Bancomat Cirrus – Maestro o le Carte Prepagate Visa e MasterCard.

Importante la regola di controllare i massimali, e le commissioni che variano per pagamenti e prelievi.

Le Carte Bancomat del circuito Maestro Cirrus hanno commissioni sul cambio valuta che possono raggiungere il 2 % e spese fisse aggiunte dai 2 Euro ai 5 Euro per i prelievi.

Carte prepagate per l’estero

Negli ultimi anni sono uscite sul mercato delle carte prepagate specifiche per pagare e prelevare all’estero come WeSwap, queste carte sono molto comuni in paesi come il Regno Unito e permettono ai viaggiatori di risparmiare sul cambio valuta e sulle spese per i prelievi all’estero, in alcuni casi dimezzando le spese. Weswap permette di avere diverse valute contemporaneamente nella stessa carta cosa che non avviene nelle carte prepagate italiane, trovandovi negli Stati Uniti WeSwap riconoscerà automaticamente di prelevare o spendere sui Dollari disponibili sulla vostra carta.

Le carte prepagate italiane come la carta prepagata PostePay, Spider, SuperFlash o Genius Card di Unicredit, hanno commissioni di cambio valuta intono al 2% e spese fisse per prelievi che possono raggiungere i 5 Euro al contrario di WeSwap, dove il cambio valuta, scambio avviene all’1%.

Trovare un Bancomat negli Stati Uniti

Trovare sportelli bancomat è molto semplice negli Stati Uniti, oltre alle banche tanti negozi sono dotati di ATM.

Importante è ricordarsi che al di là delle spese di cambio e commissioni legati alla carta che si possiede, la maggior parte degli sportelli Bancomat degli Stati Uniti hanno una spesa per prelievo che può variare dai 1$ ai 3$ e questo è solitamente indicato prima che si faccia il prelievo di contante.

Cambiare Euro in Dollari Americani a New York

Solitamente cambiare Euro in contanti a New York presso i Currency Exchange non è la scelta consigliabile poiché si va incontro a molte commissioni alcune volte chiaramente dichiarate e altre volte più nascoste. E’ comunque semplice trovare Bureaux de Change in citta’ e negozi offrono il cambio valuta soprattutto nelle zone turistiche ma a caro prezzo.

Le regole sono semplici controllare i Termini e Condizioni delle carte di pagamento che si posseggono e verificare il tasso di cambio interbancario online calcolando così se il tipo di cambio è più o meno vantaggioso.

WeSwap è la prima carta prepagata per viaggiatori connessa a un servizio peer to peer che permette ai viaggiatori espatriati e studenti all‘estero di poter cambiare Euro con altri viaggiatori e spendere e prelevare i propri soldi in valuta all’estero in modo sicuro e trasparente. Registrati ora e risparmia sul prossimo viaggio all’estero!

   

Lascia un commento

Your email address will not be published.
Required fields are marked *