Si trova lavoro a Londra?

Questa è la domanda che molti giovani si chiedono con le valigie in mano e tanti sogni.

Lasciare l’Italia per realizzare un sogno o semplicemente perché nel luogo in cui si vive non ci sono più prospettive di vita lavorativa soddisfacenti.

Londra ogni giorno accoglie persone di varie nazionalità e background in cerca di fortuna, la fama di Londra come città delle opportunità ancora richiama tanta gente.

Qui alcune considerazioni da fare prima di chiedersi se a Londra riuscirò a trovare un lavoro.

La Lingua

Per poter trovare lavoro è essenziale riuscire a comunicare in modo corretto. Ogni lavoro richiede un grado di conoscenza diversa della lingua, ma è importante poter comunicare. Se si inizia come cameriere non bisogna avere la conoscenza del giornalista, ma essere in grado di prendere e capire un’ordinazione e comunicare con la cucina è essenziale. Se si lavora nelle vendite le capacità comunicative e promozionali sono fondamentali. Imparare l’inglese è necessario, e partire dall’Italia con un inglese almeno mediocre serve per districarsi in ogni situazione. A Londra ci sono ovviamente tante scuole per praticare l’inglese ma spesso molte persone tendono a stare tra italiani e questo non giova alla pratica dell’inglese.

Essere realisti

Bisogna essere realisti sui percorsi che si vogliono intraprendere e sulla propria preparazione. Laddove c’è lavoro, c’è anche tanta competizione e gli standard richiesti in molti campi si sono alzati rispetto al passato. E’ importante essere coscienti di quello che si sa o si può fare e metterci la grinta per farlo al meglio. Non demoralizzarsi se si riceve un “no grazie, abbiamo trovato qualcun altro”, ma continuare ad insistere e credere in se stessi.

Portarsi dietro dei soldi

Londra è una città molto cara, bisogna prendere in considerazione il costo della vita e che magari il lavoro non lo si trova subito e per cercarlo si dovrà girare anche parecchio. Quindi è importante portarsi dei soldi, ricordarsi che il valore degli Euro è ben minore dei Pounds e informarsi su come risparmiare.

Il Mercato del lavoro

Essere cosciente del mercato del lavoro in cui ci si vuole integrare e le richieste di questo agevola l’entrata. I CV italiani sono diversi da quelli inglesi, bisogna quindi fare un po’ di ricerca per capire quello che un datore di lavoro vuole vedere sui Curricula. A Londra esistono anche agenzie che si occupano di trovare lavoro e il personale adatto ai propri clienti.

Documenti a posto

I documenti di identità sono solo alcuni dei documenti utili. Se volete lavorare in UK avrete bisogno del NIN (National Insurance Number), è come un codice fiscale, serve per registrare i contribuiti pagati a livello pensionistico, per saperne di più visitate: https://www.gov.uk/national-insurance. Sarà anche importante verificare cosa potrebbe essere utile portarsi come documentazione e cosa servirà fare una volta in loco.

Informarsi

Stile di vita, costi, come risparmiare, come trovare un alloggio. Internet dà molte opportunità di scambio e di informazioni. Ci sono decine di forum e gruppi sull’argomento di persone pronte a condividere le proprie esperienze e il networking può essere un valido alleato.

Il lavoro a Londra lo si può trovare con tanta grinta, fortuna e la corretta preparazione, ma non bisogna illudersi di trovarlo istantaneamente o avere la presunzione che i datori di lavoro stiano aspettando solo voi.

   

Lascia un commento

Your email address will not be published.
Required fields are marked *